Le Sedici Sezioni della SDS.

Le Sedici Sezioni della SDS.

Al giorno d’oggi qualunque operatore del mercato economico, inteso nella sua concezione più generale possibile, deve fare i conti con concorrenti provenienti da ogni parte del mondo. Chi opera ad esempio nel settore imprenditoriale o industriale deve infatti tenere conto certamente del fenomeno della globalizzazione, che ha messo in collegamento realtà assai distanti tra loro. Modelli di business, impresa e professione ben diversi finiscono quindi per mescolarsi e dare vita a nuove concezioni di operatività. Tutto questo deve poi ovviamente far conto con una legislazione vulcanica che impone particolari vincoli e direttive soprattutto per quei settori in cui è necessario prestare estrema attenzione per la specificità dei prodotti.

La Scheda Dati Sicurezza SDS è un Elemento Fondamentale del Regolamento REACH.

Nel caso di sostanza chimiche e miscele pericolose sono infatti disposti dei regolamenti e delle apposite leggi da parte di autorità ed organismi internazionali al fine di disciplinarne un utilizzo in linea con le previsioni per la tutela della salute umana e dell’ambiente. Nel nostro caso sono rilevanti le normative dell’Unione Europea e nello specifico di autorità competenti come l’ECHA, che dispone fonti importanti come il regolamento (CE) n. 1907/2006- REACH. Tale regolamento si occupa dell’indicazione di regole di sicurezza e gestione del rischio per tutte le aziende che hanno a che fare con sostanze e miscele chimiche pericolose.

Le Sedici Sezioni della SDS.

Una delle componenti del regolamento REACH, che è composto da numerose sezioni rilevanti, è la Scheda Dati Sicurezza, nota anche con la semplice sigla SDS (Safety Data Sheet). Questo documento è estremamente importante dato che contiene un’indicazione sulle proprietà fisico-chimiche, tossicologiche e di pericolo per l’ambiente. La scheda SDS ha ovviamente un certo livello di complessità e compilarla autonomamente per ogni prodotto per cui è necessario può risultare difficile. Per questo motivo è possibile affidarsi a degli esperti del settore che possano fornire assistenza adeguata per comprendere i contenuti di questo documento, come ad esempio le sedici sezioni della SDS. Tra i servizi maggiormente consigliati vi è certamente quello di Chemicals Consulting.

Chemicals Consulting Fornisce Assistenza per la Redazione di Schede SDS di Ogni Tipo di Prodotto.

Si tratta della divisione di Safe & Sound Srl che si occupa dell’implementazione di normative nazionali, internazionali e comunitarie per industrie ed imprese. Visitando il sito web potrete trovare indicazioni su tutti i servizi disponibili presso Chemicals Consulting. Sono attivi diversi recapiti telefonici e indirizzi per poter parlare direttamente con gli operatori e fissare una consulenza adeguata. I prodotti saranno analizzati e studiati in modo da valutare quali sono gli obblighi che vi spettano in base alla regolamentazione REACH. Vi sarà dunque fornita assistenza per strutturare la scheda dati sicurezza per i prodotti e saranno valutate anche eventuali modifiche necessarie.

Saranno studiati gli scenari di esposizione e tutti gli altri elementi necessari per la SDS. Grazie a Chemicals Consulting potrete ovviamente godere anche di altri servizi interessanti relativi a regolamentazioni importanti come il CLP sull’etichettatura, classificazione e imballaggio di prodotti contenenti sostanze complesse e pericolose. Per ogni dettaglio sul servizio potrete riferirvi al contenuto della piattaforma multimediale.

Foto InSic

Be the first to comment on "Le Sedici Sezioni della SDS."

Leave a comment

Your email address will not be published.


*