Rievocazione del Gran Premio di Bari dal 28 al 30 aprile, sfileranno le auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo

Evento dalle tinte romantiche, per gli amanti dei motori e dell’amarcord, quello del Gran Premio di Bari, come rievocazione storica del Gran Premio che si disputò nel capoluogo pugliese a cavallo tra gli anni ’40 e gli anni ’50, è sicuramente da non perdere viste le premesse.

Il Gran Premio di Bari, corso intorno ai padiglioni della Fiera del Levante, è stato Gran Premio nelle stagioni 1947, 1948, 1949, 1950, 1951, 1952, 1954, 1955, 1956 e può vantare un albo d’oro in cui spiccano nomi di piloti leggendari come Juan Manuel Fangio vincitore nel 1951 su Alfa Romeo, Alberto Ascari vincitore nel 1949 su Ferrari, Stirling Moss vincitore su Maserati nel 1956 e altri grandissimi piloti che si sono dati battaglia su questo tracciato cittadino della lunghezza di 5,54 chilometri.

Alla rievocazione di questo fantastico evento, parteciperanno auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo dell’epoca e le auto che hanno segnato un ricordo indelebile nel Gran Premio di Bari che ha ospitato gare di Formula 1, Formula 2 e superprototipi.

Ci saranno auto straordinarie come la Cooper Bristol e la Maserati A6GCM oltre a esemplari unici come la Ermini 1100 Sport del 1946 guidata dal leggendario Tazio Nuvolari, attualmente unico esemplare al mondo.

Dal 28 aprile al 30 quindi grande appuntamento per gli appassionati che nell’assolata Bari potranno godere di questa bellissima manifestazione vedendo sfrecciare a pochi metri dei bolidi incredibili.

Be the first to comment on "Rievocazione del Gran Premio di Bari dal 28 al 30 aprile, sfileranno le auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*